2020-02-24 Indicazioni circa il corona virus

Cari donatori,

a seguito dei comunicati regionali e nazionali sul virus Sars-CoV-2 o Covid 19 divulghiamo le seguenti indicazioni del Centro Nazionale Sangue:

20/02/2020 – Le misure per prevenire la diffusione del nuovo Coronavirus riguarderanno i donatori che hanno viaggiato in tutto il territorio cinese e che sono stati a contatto con soggetti con infezione documentata. La scelta di attivare le misure si è resa necessaria dopo le segnalazioni dall’Organizzazione Mondiale della Sanità di casi autoctoni confermati di infezione da Nuovo coronavirus (Sars-CoV-2), identificato per la prima volta a Wuhan e delle indicazioni pervenute dal Directorate-General for Health and Food Safety- DG SANTE, della Commissione Europea, sebbene ad oggi non siano state documentate trasmissioni di Sars-CoV-2 mediante la trasfusione di emocomponenti labili e il rischio di trasmissione trasfusionale non sia attualmente noto.

Si raccomanda quindi in via precauzionale di:

– Applicare il criterio di sospensione temporanea di 28 giorni dal rientro per i donatori che abbiano soggiornato nell’area interessata;
– Applicare il criterio di sospensione temporanea di 28 giorni dopo la possibile esposizione al rischio di contagio per il contatto con soggetti con infezione documentata da Sars-CoV-2;
– Applicare il criterio di sospensione temporanea di 28 giorni dalla risoluzione dei sintomi o dall’interruzione dell’eventuale terapia per i donatori con anamnesi positiva per infezione da Sars-CoV-2;
– Sensibilizzare i donatori ad informare il Servizio trasfusionale di riferimento in caso di comparsa di sintomi compatibili con infezione da Sars-CoV-2 oppure in caso di diagnosi d’infezione da Sars-CoV-2 nei 14 giorni successivi alla donazione. 

Il Consiglio Direttivo ricorda che è molto importante, informarsi solo da fonti ufficiali e in generale, continuare a donare.

In generale si dona il sangue solo quando si è in buona salute, quindi i donatori devono comportarsi come sempre, seguendo il fondamentale criterio dell’autosospensione in caso di sintomi da raffreddamento e febbre o altri sintomi simili.

È opportuno poi avere la sensibilità di comunicare alla struttura trasfusionale se tali sintomi sono comparsi nei 15 giorni dopo la donazione.
Insomma, vige il principio di massima precauzione.